lunedì 26 marzo 2007

Il fallimento del copyright

Leggo in questo momento un interessante articolo su Punto Informatico che ti invito a leggere.

Al di là della notizia, mi permetto di fare un ragionamento sui diritti d'autore e la loro utilità.

E' ormai chiaro che di norma, non frega nulla a nessuno se il diritto d'autore venga o meno rispettato.

Persino tu che mi stai leggendo suppongo che preferisci un cd piratato a gratis che un cd originale pagato, oppure ti acconteni di un mp3 a gratis, oppure utilizzi le mie immagini senza rispettare i termini di licenza.

Ma perchè siamo arrivati a questo? Forse perchè grazie ad internet abbiamo capito il valore delle cose e abbiamo visto che molte cose che fino a ieri ci venivano fatte pagare a peso d'oro, ora vengono fornite a gratis.

Siamo arrivati a questo perchè spesso ci vengono venduti prodotti che funzionano male, che richiedono upgrade e patch per rimediare a bugs ed errori vari.

Ora vedi, secondo me il diritto d'autore è deligittimato nel momento in cui YouTube ti mette a disposizione milioni di filmati non protetti che fanno concorrenza a una qualsiasi rete televisiva.

Il diritto d'autore perde importanza perchè milioni di persone non possono accedervi perchè piccoli pesci in un oceano sconfinato ( mica tutti sono come i Metallica). Non rispettare il diritto d'autore è un reato, anche scrivere sui muri lo è...ma nel sentire comune entrambe le cose non sono più sentite. Perchè il mondo è cambiato e il diritto d'autore viene percepito come il diritto di brevetto sui farmaci: viene percepito come un'angheria.

Secondo me il diritto d'autore va rispettato, come una cosa sacra. Se vuoi usare un'immagine, una musica un qualsiasi cosa protetta da diritti che non vuoi pagare, NON FARLO.

Non commettere un reato, fanne a meno, otterrai due risultati:
  1. Non infrangi la legge
  2. Non dai un dispiacere al detentore dei diritti che non si sentirà sfruttato.
Hai sempre un'alternativa, usa prodotti non protetti, magari sono anche a gratis.
Sarà il tuo piccolo contributo per costruire un mondo nuovo, una piccola rivoluzione senza morti.

Bill Gates sostiene che l'open source è uguale al comunismo, forse ha ragione, ma ad oggi io ho sempre avuto problemi con i suoi software ( pagati! ) e ne ho avuti molti meno con altri software ( Free - A gratis ).

Perciò...fai quello che vuoi, ma fai la cosa giusta.
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...