lunedì 24 novembre 2008

Silvio Berlusconi e i consumi


Per essere sicuro di aver capito bene il senso delle dichiarazioni del nostro giovane Presidente del Consiglio, me le sono cercate sull'internet dove ho trovato un bell'articolozzo su Unionesarda.it da dove stralcio le dichiarazioni ( che essendo tra " deduco siano riportate fedelmente).

- Silvio Berlusconi dall'Aquila ha spiegato che "le imprese si reggono sui consumi. È perciò sui consumatori che dobbiamo fare leva perché le dimensioni della crisi dell'economia reale non siano estreme''. -

e ancora

-Il premier ha poi spiegato che se le famiglie ''cambiano lo stile di vita e si lasciano contagiare dall'idea della catastrofe e della crisi, si cominciano a comprare meno auto, meno elettrodomestici, si riducono i consumi e le imprese si trovano a produrre meno, a dover mettere i propri collaboratori in cassa integrazione. Così questi ultimi potranno consumare meno e ci troveremo in una crisi", ripete Berlusconi a Montesilvano.-

Quello del nostro PredelCons ( è un termine in Neolingua ) è un punto di vista da non sottovalutare e certo è degno di essere preso in considerazione.

Se io avessi tre reti televisive, qualche radio e qualche giuornale, più qualche canale digitaleterrestre che non rende una minchia, sarei molto preoccupato per il calo dei consumi.

Le aziende, in genere, appena cala il venduto, prima ancora di licenziar gente, tagliano la pubblicità.

E l'impero della famiglia Berlusconi su cosa si basa? Io, se fossi Berlusconi la penserei proprio come lui.

Ma siccome non sono Berlusconi, io faccio come mio nonno Vittorio che, lavorando come un negro e godendosi la vita senza eccessi, ha passato indenne due guerre e s'era pure fatto la fabbrichetta, ovvero, io i soldi me li spendo in robe che mi servono e che possibilmente, mi possono aiutare ad arricchirmi.

Se poi le aziende, cominceranno a spendere meno in pubblicità, magari riusciranno pure ad abbassare i prezzi, per il nostro gaudio e alla faccia del Silvio.

Non dimenticare poi che la Marina Berlusconi ( figlia del Silvio, mia coetanea e spero pure sia simpatica xchè è piuttosto carina) è nel consiglio di amministrazione di Mediobanca, quella del CHEBANCA! Perciò se rateizzi i tuoi consumi, c'è sempre uno di famiglia che ne trae giovamento.

T'ho detto, io di mio i soldi me li tengo...se ne avrò tanti, li investirò in terreni e case...che è poi quello che normalmente fanno le Banche, le stesse che poi ti invitano ad investire in...vabbè mi hai capito.

PS
Comunque questo post l'ho fatto perchè se metti la parola Silvio Berlusconi sul titolo, lo sai quante visite ricevi di più al giorno per almeno dieci giorni?
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...