giovedì 29 dicembre 2011

L'Ispettore Colombij ai tempi dell'Impero del Male



Quando esisteva l’Impero del Male e si viveva nell’apocalittica atmosfera della Guerra Fredda, nei tempi in cui l’edonismo reaganiano con i suoi Rambo e Topgun invadeva mode e modi d’essere, il sottoscritto se ne stava con quelli che preferivano rifugiarsi “…sotto il Patto di Varsavia con un piano quinquennale. La stabilità”.
Così mi venne in mente di creare l’Ispettore Colombij della Polizia di Stalingrado che altro non era che la parodia del Tenente Colombo della polizia di Los Angeles. In fondo era una ciambella senza buco che andò a male piuttosto in fretta dato che di li a poco l’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche andò a puttane con tutti gli annessi e connessi: Sparì Stalingrado e Leningrado ritornò essere San Pietroburgo. Cercai di adattarmi ai tempi nuovi, ma non era più la stessa cosa.
Con la fine dell’Impero Sovietico era finita un’epoca e di conseguenza un mito e un’iconografia.
Questo però non mi ha impedito, in tempi più recenti, di riadattare lo stemma del KGB e, sostituendo la stella rossa con un cellulare, farlo diventare lo stemma dell’U.M.T.S. ( per i più distratti vedi www.agenterocco.it )
Comunque sia, ho tirato fuori dal cassetto le vecchie striscie dell’Ispettore Colombij ed eccole qua.
Buon divertimento.
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...