sabato 6 settembre 2008

Maya, Tulum e la fine di Mondo


Giovedi sera scorso si era col Giribu in quel della Festa in Rosso a Verona. Oddio, più che una festa era una festicciola, un party diciamo. Non è che per RifoCom questi siano bei tempi, a Verona poi... comunque era una festa e si respirava aria di festa.
Io come al solito ero stranito e distratto così la memoria mi ha giocato brutti tiri. Mi sono goduto (anche se goduto non è il termine più appropriato dato l'estremo disagio che ho provato) un Reading di nonmiricordochi che ha ricostruito i retroscena della vicenda di Nicola Tommasoli, il ragazzo ucciso la scorsa primavera in un'aggressione nazifascista (tanto per non dimenticare).
Poi ho visto (la mia timidezza mi ha impedito di avvicinarlo) l'autore del libro All'estrema destra del Padre dove si raccontano i legami tra i fondamentalisti cattolici e i movimenti neonazifasci ( di cui pubblicherò un estratto in un prossimo post ).
Per finire, mentre ci aggiravamo tra la folla, sono stato additato da un simpatico anglofono che puntava entusiasta la maglietta che indossavo, per essere più precisi la t-shirt dei Giza-Quetzacoatl, la band in cui milita il Giribu.
Per fortuna il Giribu parla l'inglese meglio di quanto lo traduca (he he!) e così i due iniziano una fitta conversazione di Maya, Aztechi, Messico ecc... di cui mi manca un resoconto completo. Strano incontro, l'anglofono, di cui non ricordo assolutamente il nome ( Jean Paul mi sembra?) è un musicista canadese che ha avuto il suo successo e che ora vive beato in messico, con lui c'erano altre due ragazze tra cui questa Francesca Veronese che affitta appartamenti a prezzi vantaggiosi in quel di Tulum e che per quanto mi riguarda, può meritarsi questi post nella sezione ticket to ride.
Abbiamo parlato del più e del meno, di calendari Maya, di simboli esoterici e massoni e di altre amenità. Per quel che ne so, Tulum è una delle località più affascinanti del Messico. Essendo un sedentario più di costituzione che per convinzione, io di Tulum conosco solo Viaggio a Tulum un fumetto scritto da Federico Fellini e disegnato da Milo Manara.
Ora, mettiamo insieme un po' di dati:
A Verona conosciamo Francesca Veronese con il suo amico musicista canadese ed entrambi sono appassionati di cultura Maya, io indosso la maglietta dei Giza Quetzacoatl, gruppo dove suona Giribu. Viaggio a Tulum (dove vivono questi due) è stato scritto da Federico (che è pure il mio nome) Fellini e disegnato dal veronese Manara. Ora io pubblico questo post in questo Blog che si concluderà il 21 dicembre 2012, giorno in cui finirà la quinta e ultima era del calendario Maya.
Ora, vuoi dirmi che non c'è un Disegno Superiore in tutto questo? Si tratta solo di fortuite coincidenze?
Comunque la pensi, dato che nel 2012 ci sarà la fine dei tempi (almeno come noi li conosciamo) ora hai un indirizzo per una bella vacanza prima dello scadere del tempo massimo.
Buon divertimento.
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...