lunedì 21 marzo 2011

Tripoli, bel suol che muore

E così ora siamo in guerra contro il governo Libico, o contro la Libia se preferisci.
All'Idiotpolitik del baciamano a Gheddafi si è succeduta la Realpolitik delle relazioni internazionali.
La guerra che non si doveva fare alla fine si è fatta.

Se ragiono in termini di opportunità, il nostro intervento militare è cosa buona. Un principio che, a mio modesto avviso deve passare, è che in qualsiasi parte del pianeta si trovi, un dittatore non può permettersi il lusso di massacrare la sua gente; ma questo è un principio ideale che tra dire e il fare trova molte incognite e variabili.

Purtroppo, la verità è che non si dovrebbe mai arrivare a questi risultati. Ora, dopo che avremo tagliato le unghie a Gheddafi, cosa faremo? La guerra è guerra e non esistono guerre buone.

La guerra è sempre catastrofe e distruzione, semplicemente bisognava trovare prima il modo di non arrivare a questo, non lo abbiamo fatto ed ora eccoci qua.

I pavidi Leghisti, che non sanno un cazzo di come gira il mondo fuori dalla pianura padana, sono terrorizzati dal nostro intervento. D'altra parte si sa, i Leghisti hanno paura di tutto: degli immigrati, dell'Islam, degli zingari; loro alla sera si chiudono in casa con l'antifurto appendendo l'aglio alle porte per paura dei vampiri.

Ma in questo nostro governo disastrato c'è una parte politica pavida e inconcludente che avrebbe preferito lavarsene le mani...ma non ne ho ben capito il motivo...
So solo che Libero la chiama "Guerra da matti" e teme che a Gheddafi succeda AlQaeda. Beh, hanno le loro buone argomentazioni in merito, basta vedere cosa è successo in Iraq.

Ma a guardar bene, la loro è una posizione da irresponsabili, da gente che crede che guardando basso e tirando dritto il mondo non si accorga di te.

Poverina, questa piccola pavida destra italiana, che non ha ancora capito che in questo mondo piccolo bisogna prendersi delle responsabilità.

Questa guerra non si doveva fare e Gheddafi già da tempo non dovrebbe essere stato a capo della Libia: abbiamo perso un'altra occasione.
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...