lunedì 14 marzo 2011

L'idiotpolitik del nucleare in Italia

Quand'ero teenager sono stato tentato più volte di provare qualcosa di forte tipo eroina, lsd o pastigliette varie, di occasioni ed opportunità ne ho avute molte.
Ma vedere sti poveri tossici arrancare esausti le inutili ore delle loro giornate mi ha sempre fatto una pena tale che dentro di me una vocina diceva "Vuoi davvero rischiare di diventare cosi?".
Così poi è andata a finire che qualche piccolo sfizio me lo sono preso, ma mi sono guardato bene dall'oltrepassare la soglia.
Perchè l'ho fatto? Per buonsenso credo. Provare esperienze allucinogene non era il mio interesse primario. Il rischio non valeva la candela.

Ecco...talvolta basta un po' di buonsenso per inquadrare meglio la situazione.
Quali sono i danni provocati dai tre incidenti nucleari più famosi della storia? (limitiamoci ai più famosi: Three Mile Island, Chernobyl, Fukushima).

Vale realmente la pena di investire miliardi di euro su impianti di terza generazione (che ancora non esistono) mentre l'Idiotpolitik di questo governo ha tagliato gli incentivi all'energia solare mettendo in crisi un settore industriale giovane, moderno ed in rapida espansione.

Perchè ragazzi, diciamocelo chiaramente, quella di questo governo di vecchi retrogradi è proprio IDIOTPOLIK. Si vede che è gente del secolo scorso, questi sono nati agli albori dell'Era Atomica e sono restati fermi a quel periodo.

Preghiamo per il Giappone e preghiamo anche perchè un domani i giapponesi non preghino per noi.
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...