martedì 14 settembre 2010

La verità sulla scuola di Adro.

Un titolo altisonante per un post inutile che certamente non cambierà le cose. Comunque sia la storia è questa, così come l'ho ricostruita.

Oscar Lancini, come sindaco non credo che sia un cattivo amministratore, in effetti ha ben pensato di dare il vecchio edificio scolastico ad una impresa edile in cambio di uno nuovo di zecca (messa così è un'operazione semplice e geniale). vedi
Ma per completare la scuola mancavano parte dei soldi per gli arredi, così i cittadini fanno colletta e completano il tutto. Ora Adro ha una scuola elementare nuova di zecca, antisismica e con tutti i crismi di legge. Peccato che sia tappezzata, sui banchi, sulle finestre e non so più dove, del verde simbolo del Sole delle Alpi, ovvero il simbolo della Lega Nord.

Il Sindaco Lancini sostiene che è un caso, perchè quel simbolo appare nella tradizione della zona già dal 1600, ergo fa parte del patrimonio culturale della zona, insomma, è un riappropriarsi delle proprie radici.

Mettiamo anche che sia così. Ma perchè all'inaugurazione non è stato esposto il tricolore? Secondo Lancini vedi durante il programma "L'Infedele" su LA7, è stato un gesto di protesta per la "mancanza dello stato" perchè la scuola se la sono dovuta fare con i soldi del comune e non hanno avuto l'aiuto di nessuna delle istituzioni.

Ora, sorvoliamo sull'abuso del simbolo leghista messo in ogni dove negli ambienti scolastici, sorvoliamo pure sui crocifissi imbullonati (che è una sciocchezza parlarne) veniamo al punto.

a) Chi c'è al governo di Roma? Ci sta la Lega (il partito di Lancini, quello che la stragrande parte dei cittadini di Adro ha votato) ed i suoi alleati. E' l'ammissione che la politica del Governo è latitante sulle necessità della scuola italiana.

b) Chi governa la Regione Lombardia e la provincia di Brescia? Gli stessi partiti (quindi anche la Lega) che governano a Roma. Ma non solo! Vengo a sapere dalla bocca dell'Assessore (durante una puntata di Report o di PresaDiretta non ricordo bene e non sono stato capace di recuperarla nel web) che la Regione Lombardia destina alle scuole private 80% dei fondi allo studio, lasciando alle scuole pubbliche il 20%. Vedi

Basta questo per capire perchè la popolazione di Adro non riusciva ad avere i soldi per una nuova scuola. Perchè le persone che loro (cittadini di Adro) hanno votato, i soldi li danno alla scuola privata, quella che costa 7mila euro all'anno per alunno.

Devo aggiungere altro?
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...