domenica 25 luglio 2010

Ricordi di Fine Repubblica


Dopo un lungo tempo passato a trascurare questo blog, ci ritorno in questo quart'ora libero per chiarirmi un po' le idee, o per aggiungere caos alla confusione imperante: come preferisci.
E' di ieri la dichiarazione del presidente Napo che condanna i comitati d'interesse presenti nelle istituzioni parlamentari e di governo: oddio, personalmente il Presi mi ha tolto le parole di bocca.
A partire dal porcellum Calderoli, questa maggioranza di governo (ben sostenuta da un'opposizione inetta) ha trasformato il parlamento (l'unico organo direttamente eletto dai cittadini) in un'assemblea di Nominati dai partiti. Il risultato si è visto e lo stesso Silvio se n'è lamentato dicendo che è inutile, che rallenta l'azione del governo: beh, con le sue liste elettorali, se l'ha riempito di servi stupidi ora di che si lamenta?
Silvio dice anche:"Il presidente del Consiglio non ha nessun potere perché la Costituzione è stata scritta dopo il ventennio fascista e quindi tutti i poteri sono stati dati al Parlamento e non al premier” Maddai? E gli sembra una roba stupida?
Che poi il Presidente del Consiglio non abbia nessun potere è una delle tante mezze verità del nostro premier. Come quella delle toghe rosse; non metto in dubbio che esistano toghe rosse (anche se personalmente non le ho ancora identificate) la verità non detta dal nostro giovane Presidente del Consiglio sono le toghe azzurre (che il CSM invece ha perfettamente identificato).
E poi c'è il libero mercato, che grazie ad una totale assenza di una politica di governo è così libero che fa quel cazzo che gli pare (vedi Fiat in in Serbia) e meno male che abbiamo eletto un imprenditore che queste cose dovrebbe saperle.
E il federalismo? Mi spiace per i i miei amici leghisti che non si sono accorti che il Tremonti ha di fatto messo una pietra tombale sul futile sogno padano.
E poi mi sono stancato. La verità della situazione è davanti agli occhi di tutti, lampante e luminosa come la sua allegoria. Chi non la vede è perchè ancora si illude di aver votato la parte giusta e non vuol ammettere d'aver preso una fregatura.
Quel che è peggio è che questo vale sia per i partiti di maggioranza che per quelli di opposizione. A questo punto ogni cittadino dovrebbe fare la propria parte riportando i propri referenti politici all'ordine (specie chi ha votato questa maggioranza).
Che vuoi farci...io la vedo così.
della serie "poche idee e ben confuse"
Posta un commento
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...